1

gozzano siena 1

VERCELLI -04-11-2018 – Prima storica vittoria

del Gozzano in Lega Pro. La vittima è una blasonata illustre, il Siena, ex serie A, ancora a digiuno di vittorie ed a fine gara contestata dai suoi tifosi. Una gara che poteva concludersi sullo 0-0 se non ci fossero stati ben tre calci di rigore (tante le proteste bianconere per un atterramento di Vassallo non sanzionato che avrebbe portato a quattro i tiri dagli undici metri).  Gozzano, privo di numerosi titolari (su tutti Guitto e Messias) che fa di necessità virtù mettendo Gemelli, storico capitano ma lo scorso anno rincalzo di lusso in D, a centrocampo. Siena che cerca di effettuare un gioco più manovrato, ma che è privo dell’ex di A Guberti. Pochi tiri in porta. Il primo vero tiro in porta della gara è a firma piemontese, al 16’: Palazzolo, imbeccato da Tumminelli ci prova dai venti metri, ma la conclusione è da dimenticare. Un episodio favorevole che per la Robur Siena arriva al 25’: Gemelli spinge in area Arrigoni. Rigore con Aramu che va da dischetto e tira malissimo, Casadei ribatte, ma il n°10 ospite è pronto a ribadire in gol. Sembra che la gara si incanali su di un copione già visto: Gozzano sconfitto in casa e con poche idee. La gara cambia al 44’ quando Brunat in elevazione tocca di mano un colpo di testa di Bini. Nuovo rigore e Rolando trasforma. Nella ripresa la Robur esce dagli spogliatoi con un altro piglio: prima ci prova Gerli, poi Arrigoni (4’) serve Vassallo che si libera di Emiliano, ma trova Casadei pronto alla respinta. Sulla respinta il capitano ospite finisce a terra, ma Sozza lascia proseguire. Al 57’ arriva invece  il 2-1 dei cusiani. Rolando ci prova dalla distanza, Contini respinge, Graziano sbaglia la ribattuta, ma poi l’arbitro giudica falloso un contatto tra Arrigoni e Rolfini, che si prende il pallone sottobraccio e calcia il rigore del 2-1.  Passano 4’ e Graziano entra senza costrutto a piedi uniti su Aramu: rosso diretto. Il Siene spera: Mignani si gioca le carte De Santis e Di Livio e la sua squadra inizia a spingere, ma le idee sono molto confuse. Il Gozzano si arrocca e  si difende in 10 uomini, ma resiste. L’unica vera occasione ospite giunge a 1’ dalla fine, ma Casadei respinge il tiro di Vassallo. Poi la festa finale del Gozzano e dei suoi ultras al seguito per la prima storica vittoria in C che porta i rossoblù a 8 punti, lontani dagli ultimi posti.


GOZZANO (3-5-2): Casadei 7; Emiliano 6.5, Bini 6, Tordini 6; Tumminelli 6 (36’ st Gigli ng), Graziano 4.5, Gemelli 6, Palazzolo 5, Evan’s 6 (18’ st Manè 6); Rolando 6 (25’ st Secondo 6), Rolfini 6.5 (25’ st Carletti 6). A disp.: Brugnoni, Pirrello, Romeo, Salvestroni, Acunzo, Bruzzaniti, Rizzo, Grossi. All.: Soda. 6.5


SIENA (4-3-1-2): Contini 6.5; Brumat 5.5 (20’ st De Santis 6), Russo 5.5, Rossi 5.5, Zanon 5.5; Arrigoni 5.5 (21’ st Di Livio 5), Gerli 6, Vassallo 5.5 (38’ st Cristiani); Aramu 6.5; Cianci 5.5, Gliozzi 6. A disp.: Nardi, Cefariello, Romagnoli, Fabbro, Imperiale, Bonechi, Guazzini. All.: Mignani. 5


Arbitro: Sozza di Seregno (Salama e Fontemurato): 6
Note: ammoniti 29’ pt Bini (G), 42’ st Cianci (S), 23’ Emiliano (G), 46’ st Casadei (G), 48’ st Di Livio (S). Espulso: 16’ st Graziano (G). Angoli 6-1 per il Siena. Recupero 1’ pt e 5’ st. Spettatori 150 circa, pioggia durante la gara.
Marcatori: 26’ pt Aramu (S), 44’ pt rig. Rolando (G), 12’ st rig. Rolfini (G).


Maurizio Robberto

gozzano_siena_2.jpggozzano_siena_4.jpggozzano_siena_3.jpg

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.