1

g ro

AGRIGENTO - 04-10-2020 -- Ha marcato stretto

i suoi avversari, ha controllato anche nel finale in salita e s’è tenuto la maglia rosa. Al traguardo della Alcamo-Agrigento, seconda tappa del Giro d’Italia, Filippo Ganna è salito nuovamente sul podio come leader della corsa. L’exploit di ieri, la vittoria di forza ottenuta nel cronoprologo, è stato seguito da una prova accorta. L’insidia nella tappa odierna era rappresentata dall’ultimo tratto, in pendenza, movimentato da ripetuti scatti e caratterizzato da una volata a tre nella quale l’italiano Diego Ulissi (team Uae Emirates), ha sopravanzato lo slovacco Peter Sagan (Bora Hansgrohe) e il danese Mikkel Frolich Honoré (Deceuninck Quickstep).

Nella classifica generale immutate le posizioni e i distacchi in vetta. Il vignonese Ganna conserva il primo posto davanti a Geraint Thomas (+23”) e Simon Yates (+49”). Ulissi sale al quarto posto, con un distacco di 54”.

Il regno di Ganna facilmente terminerà domani, quando la carovana rosa arriverà sull’Etna. La Enna-Linguaglossa Piano Provenzana è una tappa di montagna di 150 chilometri, di cui gli ultimi 20, con l’ascesa del vulcano, riservati agli scalatori e poco adatti a un passista potente come il 25enne del Verbano.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.