1

Rally rubinetto

SAN MAURIZIO D’OPAGLIO – 02-10-2020 -- Sarà Simone Miele a dare il via

al 27° Rally del Rubinetto, di sabato 3 e domenica 4 ottobre. E sarà proprio Miele, in questa edizione affiancato da Mario Cerutti, il pilota da battere, considerato che è detentore del titolo da tre edizioni consecutive. Un premio che cercherà di portare a casa anche quest’anno, nonostante i concorrenti in gara siano parecchi. Le iscrizioni si sono, infatti, chiuse a quota 153 equipaggi, un numero da record, nonostante le particolari condizioni di svolgimento imposte dal rispetto delle misure legate al Covid. “Si tratta di un successo non indifferente visto il periodo storico che stiamo attraversando e vista la concomitanza con gare valevoli per campionati e trofei maggiori – afferma Soldà, presidente della Pentathlon Motor Team – Sulle sponde del Lago d’Orta si respira ormai da anni un vento di positività perché il trend è ormai consolidato sopra i 100 partecipanti.”

La brutta notizia per gli appassionati di questo sport è che le gare si svolgeranno in un contesto di chiusura al pubblico: nelle prove speciali del Mottarone, Prelo e Città di Borgosesia non appariranno che concorrenti e addetti ai lavori. I tifosi potranno comunque vedere le gare attraverso la diretta tv realizzata grazie a Rally Dreamer Tv che seguirà passo, passo la corsa sui canali di Sport Italia.

E, sebbene senza pubblico presente, promette di essere un rally non meno spettacolare e combattuto rispetto alle edizioni passate. Già perché a cercare di strappare il titolo a Miele ci saranno alcuni nomi noti fra quelli considerati gli equipaggi migliori: l’elvetico Paolo Sulmoni, l’aostano Elwis Chentre, leader della CRZ, l’ossolano Davide Caffoni, due volte vincitore del Rally del rubinetto, Corrado Pinzano, il vercellese Ivan Carmellino, il bresciano Luca Bottarelli e il cusiano Silvano Patera. In gara nella categoria R5 anche Mauro Miele, papà di Simone.

La gara sarà dedicata alla cronometrista Lucia Francioli, anima della sezione di Novara-VCO e originaria proprio di San Maurizio d’Opaglio. La sua recente scomparsa ha lasciato un grande vuoto nella comunità rallystica zonale e per questo Pentathlon Motor Team, New Turbomark e l’associazione cronometristi di cui faceva parte, hanno istituito un premio in sua memoria che verrà omaggiato alla prima donna all’arrivo, sia essa pilotessa o navigatrice.

La prima tappa del 27° Rally del rubinetto partirà sabato 3 con la prima speciale, La Mottarone dedicata a Gianni Piola: un tracciato da 10,10Km da ripetere due volte. Il primo passaggio è previsto dalle 16,30 e il secondo dalle 20,24. Si riprenderà domenica dalle 9,22 con la terza prova: città di Borgosesia, seguita in rapida successione dalla speciale di Prelo in valle Strona, alle 10,36. Rispettivamente 9 e 7,20Km. Nel pomeriggio si replica la successione Borgosesia, Prelo, partenze alle 13,38 e 14,52.
L’arrivo è fissato per le 18,30 a Borgosesia.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.