1

andrea cova rosaltiora

VERBANIA- 30-11-2018- La scorsa partita? Dimenticata, dopo averne fatto le giuste analisi, classiche dopo un prestazione che ha lasciato a desiderare e dopo aver tratto le giuste considerazioni. E’ infatti tempo di avvicinarsi al prossimo match di campionato in Serie C per Vega Occhiali Rosaltiora; domenica al PalaManzini spazio ad una nuova gara casalinga. Innanzitutto una notizia; effettuate varie considerazioni a riguardo si è deciso che a partire da questo prossimo match le gare interne della prima squadra del sodalizio del presidente Carlo Zanoli torneranno a disputarsi alle ore 18.00, così come nelle precedenti stagioni e non più alle 18.30. Dunque domenica 2 dicembre si torna al PalaManzini, palestra del Liceo Cavalieri di Verbania Pallanza, in Via Madonna di Campagna, per la prima gara di un filotto di quattro partite complicate. Il primo di questi avversari tosti sarà la Caffè Mokaor Vercelli, prima squadra della S2M, che è compagine che sta recitando un ruolo di assoluta protagonista in questo campionato che attualmente la vede in seconda posizione a 17 punti, sei in più degli 11 di Vega Occhiali Rosaltiora. La squadra di coach Alessandro Reggio, costruita per i vertici, è alquanto forte, con giocatrici esperte come Serena Mossetti, ex Ornavasso che di certo non ha bisogno di presentazioni, l’opposta Elenia Rega, la banda Anna Zambotti e il libero Silvia Paggi, per citarne qualcuna. Ovvio che per una formazione che, Ghisleni a parte, è composta da giocatrici valide ma esordienti in categoria, la gara sarà certamente difficile: “Segnali di ripresa dopo la scorsa opaca prestazione negli ultimi allenamenti si sono visti - spiega coach Andrea Covaanche se siamo in cammino e non siamo certo arrivati, domenica sarà durissima come partita, difficile; Vercelli è una squadra che sta facendo molto bene, fatta di giocatrici esperte. Noi però cercheremo di fare il nostro e perché no provare a fare punti anche questa volta per due motivi; il primo molto concreto è il raggiungimento della quota salvezza prima possibile e poi perché vogliamo scrollarci di dosso l’ultima partita molto opaca che abbiamo fatto, convinti che in casa siamo nelle condizioni migliori per fare una bella gara. Detto questo il PalaManzini è il nostro fortino: aspettiamo tutti i nostri tifosi ed i nostri amici a tifare per noi ed a sostenerci; ne abbiamo sempre bisogno ma questa domenica più che mai”.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.