1

stresa 2019

STRESA- 04-11-2018- Il cielo è plumbeo sopra il campo di Ligorna nel giorno dell’esordio in panchina di Mister Cesare Rampi e dal cielo scende anche qualche goccia di pioggia al nostro arrivo.Il Ligorna si schiera con un 3-4-2-1 con Luppi a difesa dei pali, Capotos, Gallotti e Zunino nel modulo difensivo. Spera, Lembo, Lala e Menegazzo a centrocampo. Chiarbini e Miello operano alle spalle di Valenti. Lo Stresa si schiera con un 5-3-1-1 con Barantani a difesa dei pali, Tuveri, Diaw, Bratto, Agnesina, e Gallo in difesa. A centrocampo Frascoia con a sinistra Gilio e sulla destra Vanzan. Scienza opera nella trequarti alle spalle di Armato. La partita stenta a decollare, il gioco è molto veloce, complice il campo in sintetico che consente al pallone di schizzare ad ogni rimbalzo. Nei primi dieci minuti le squadre si prendono le reciproche misure e dopo un accenno di pioggia battente, ecco che fa capolino anche un raggio di sole. La prima parata la fa Barantani, sul calcio di punizione di Miello, potente ma non insidioso. Al 21’ Armato subisce fallo e Agnesina si incarica di battere un calcio di punizione, alla ricerca di Vanzan in area, che però viene anticipato. Al 22’ Tuveri tenta la sgroppat in fascia, ma viene atterrato. Il calcio di punizione tocca a Scienza che disegna una bella parabola per il colpo di testa di Gallo che però si esaurisce oltre i pali di Luppi. Al 23’ ci prova Valenti dalla distanza, ma la palla si impenna. Al 25’ Gallotti ferma fallosamente Armato e guadagna il giallo. La punizione seguente è battuta da Agnesina, Bratto prolunga, sponda di Tuveri per il tiro di Armato dal lato opposto dell’area grande di Luppi. La palla però va altissima. Al 26’ Menegazzo raccoglie un pallone sporcato dal tocco della difesa Blues e improvvisa il tiro che però non sorprende Barantani ben piazzato. Al 28’ Agnesina piomba in volo su Chiarabini che rimane a terra. Rientrerà qualche attimo dopo con una fasciatura al di sopra dell’occhio destro. Al 31’ Frascoia batte un corner, Luppi smanaccia, la palla arriva prima a Tuveri che poi serve Agnesina, ma il filtrante, seppur angolato, non impensierisce Luppi che para sul palo. Al 34’ lo Stresa reclama per un clamoroso tocco di mano in area non sanzionato dall’arbitro dopo il tiro di Armato. Il direttore userà lo stesso metro di giudizio al 40’ a parti invertite. Al 37’ dal corner Chiarabini impegna Barantani nell’uscita coi pugni, poi è  Agnesina a liberare la propria area. Al 39’ Gallo ingenuamente atterra un avversario, ad un metro dal vertice dell’area di Barantani. Sulla palla Miello che scaglia un fendente potente, ma Bratto prolunga di testa buttando in fallo laterale. Al 43’ Scienza serve Armato che avanza qualche metro palla al piede e va al tiro. La palla però non trova la porta. L’ultima azione è di marca Blues con Armato che serve un assist a Scienza, il cui tiro però finisce fuori.

Nella ripresa al 5’ gran tiro di Chiarabini  che raccoglie il corner basso di Miello. Barantani può seguire solo con lo sguardo la sfera, mentre prega che la palla esca dal palo alla sua destra. All’8’ leggerezza difensiva dello Stresa che rischia di essere punita oltremodo con un tiro di Chiarabini che però non trova compagni in area. All’11’ gran tiro di Lembo che viene mandato in corner da Barantani. Poi ancora Ligorna all’assedio dell’area Blues dal corner, solo il colpo di testa di Vanzan a liberare fa tirare un sospiro di sollievo. Al 13’ corner di Scienza sul primo palo, allontanato da Capotos. Al 15’ tiro dalla distanza di Agnesina, ce però si alza sopra la traversa. Al 16’ punizione di Frascoia, Armato non la raggiunge, riparte il Ligorna ma Frascoia ferma la corsa dell’avversario in fallo laterale. Al 22’ Valenti crossa per Chiarabini, la palla sfila in corner. Dalla bandierina è Chiarabini a fornire l’assist a Valenti che di testa colpisce bene, ma la palla esce a lato. Al 24’ Brugnera subentra a Scienza. Al 26’ Spera scalda il piede, tentando il tiro che però va alto. Al 31’ altro tocco di mano contestato in area Stresa. Armato si ritrova sul braccio il tiro proveniente dalla bandierina. Il direttore di gara fa segno che non c’è rigore perché il braccio è attaccato al corpo.  Per proteste, probabilmente, viene espulso il tecnico del Ligorna Monteforte. Al 33’ però arriva il vantaggio del Ligorna con Spera che questa volta scaglia un potente diagonale che si insacca alle spalle di Barantani, nell’angolino a destra della rete.1-0. Al 39’ Tuveri batte velocemente un calcio di punizione e un difensore del Ligorna tocca con mano. L’arbitro indica il dischetto e dagli undici metri Brugnera, pur con il tocco di Luppi, insacca la sfera per il pareggio. 1-1. Nonostante i 5 minuti di recupero il risultato non cambia più. Lo Stresa porta a casa un punto prezioso.
 
LIGORNA: Luppi, Spera, Capotos, Lembo, Gallotti, Lala, Zunino, Menegazzo, Valenti, Chiarabini(39’st Cappannelli), Miello. A disp.: Carozza, Botteghin, Favorito, Gilardi, Cappannelli, Ivaldi, Silvestri, Brusacà, Mazzolini. All.: Luca Monteforte
STRESA SPORTIVA: Barantani, Diaw(48’st Gitteh), Gallo(36’st Berti), Frascoia, Bratto, Agnesina, Tuveri, Gilio(41’st Rosato), Armato, Scienza(24’st Brugnera), Vanzan. A disp.: Boari, Bernabino, Eliseo, Telesca, Scibetta. All. Cesare Rampi
DIRETTORE DI GARA: Emanuele Ceriello (Sezione di Chiari )
ASSISTENTI: Mattia Morotti  e Antonio Monardo (sezione di Bergamo)
AMMONITI: Gallotti, Agnesina, Scienza, Vanzan, Barantani, Gitteh
RETI: 33’Spera, 39’st Brugnera (rig)
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.