1

App Store Play Store Huawei Store

massoni daniele juve domo

DOMODOSSOLA- 30-05-2017- Una vittoria amara e beffarda

quella di domenica contro la Romanese, che ha sancito il fallimento del progetto granata per questo campionato. La Juve Domo non ha raggiunto il suo obbiettivo dichiarato ad inizio stagione, la promozione in serie D. Ed il modo in cui l'ha fatto, questo fallimento, è stato degno di una sceneggiatura, un “horror” per i tifosi, che avevano già la “D” in gola, pronta per essere urlata ad un minuto dalla fine della partita contro il Cerano, che hanno poi sofferto sino ai rigori nello spareggio a Biella, ed infine hanno subito nel primo turno al Curotti contro la Romanese. Senza quasi speranze l'approccio alla partita di domenica, che ha nuovamente prima illuso, quando al Juve Domo, incredibilmente, è arrivata sul 3-0, e poi deluso, con quella vittoria di Pirro (di Poi, in realtà, autore di una tripletta...): “E' la stagione dei 'se' e dei 'ma'- commenta il Ds Massoni- siamo arrivati a 6 minuti dalla D con il Cerano a 5 dallo spareggio e anche in questa partita siamo arrivati vicini alla finale playoff, probabilmente è quello che ci meritiamo. Non c è altro da aggiungere”. Su di una sola cosa i tifosi domesi non possono avere dubbi, ovvero l'impegno profuso da patron Scesa e dai suoi più stretti collaboratori.

La Juve Domo ora è come il suo stadio, gloriosa, ma bisognosa di una ristrutturazione totale.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.