1

App Store Play Store Huawei Store

b elisa longo borghini bandiera

RIO DE JANEIRO- 08-08-2016- Portata in trionfo, sulle spalle, dalle compagne sino a “Casa Italia”

per una notte di festa dopo una giornata indimenticabile: “Senza tanti giri di parole, vado a Rio de Janerio a fare le Olimpiadi. Devo rimboccarmi le maniche e vedere di onorare la mia maglia azzurra cercando di sfruttare tutti quei centimetri che ho provato ad accumulare in questi quattro anni di lavoro!”. Così Elisa Longo Borghini commentava l'Olimpiade poche ore prima di partire, e dopo la bellissima gara in cui è stata forse la principale protagonista, mostrando un immenso carattere, e tanto cuore, tutta l'Italia sportiva si è accorta che ha mantenuto ogni promessa: “Questo bronzo vale come l'oro, qui ogni medaglia è bellissima- ha commentato al traguardo- è stata una corsa durissima, devo ringraziare le mie compagne se sono arrivata a giocarmela nel finale, dove non ho pensato a nulla, sono andata a tutta. Dedico questa medaglia ai miei famigliari ed alla squadra”. “Per una comunità piccola come la nostra – spiega il sindaco di Ornavasso Filippo Cigala Fulgosi- vedere una propria ragazza alle olimpiadi da tante emozioni in più rispetto a quelle di un semplice tifoso. È infatti una di famiglia ... con la passione per la bicicletta ! Tutta Ornavasso era lì con te così come a Naters, le altre comunità walser, l'Ossola, e chi ti ha sempre sostenuto in questi anni. Eccola la nostra Elisa Longo Borghini sul podio olimpico. Una bella gara, una grande emozione, un bronzo che vale”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.